IC MAZZINI

GRECIA: SECONDA MOBILITA’

Print Friendly, PDF & Email

PROGETTO ERASMUS+ “WITH YOU, WITH EVERYBODY”

La settimana dal 9 al 16 novembre 2019 ha visto svolgersi la seconda mobilità prevista nell’ambito del progetto Erasmus +, “With You, With Everybody” a cui hanno partecipato, oltre ai docenti accompagnatori, due alunni, una ragazza e un ragazzo, delle classi seconde della Scuola Secondaria di I grado del nostro istituto comprensivo. Elisa Vitalino e Matteo Paolo sono stati ospitati da una famiglia di due alunni frequentanti la scuola partner “Primary School of Melissi” Melissi (Grecia). Oltre ai nostri studenti, sono stati accolti presso le famiglie greche anche ragazzi delle altre due scuole partner del progetto (Lituania e Spagna).

Durante la settimana, i nostri studenti hanno partecipato alle attività didattiche della scuola ospitante nonché alle uscite sul territorio quali la visita al parco Aghios Nikolaos, quella ai siti archeologici di Verghina (che ospita la tomba di Filippo II, padre di Alessandro Magno) e di Pella e la visita alla città di Salonicco. I ragazzi hanno anche molto apprezzato (e testato con entusiasmo!) le terme di Pozar e le cascate di Edessa mentre, nel pomeriggio, sono stati impegnati in momenti organizzati o dalla scuola oppure autonomamente dalle famiglie ospitanti.

Due associazioni operanti sul territorio hanno proposto attività legate alle tematiche del progetto, inclusione e integrazione, alle quali hanno partecipato sia ragazzi che docenti.

Anche questa esperienza, così come la prima tenutasi a Mòstoles, in Spagna, è risultata altamente positiva e formativa, coinvolgendo i partecipanti sotto ogni punto di vista. I ragazzi si sono perfettamente integrati sia con la famiglia ospitante che con la comunità scolastica locale. E il momento dei saluti è stato, anche questa volta, ricco di emozioni… e lacrime…

Una nuova “avventura”, questa, che non verrà dimenticata dai nostri ragazzi, ma neanche dai docenti. La scuola greca, alunni, insegnanti e genitori, ci hanno avvolto nel loro benvenuto e ci hanno fatto apprezzare lo spirito e la tradizione greca. Lo scopo dei progetti europei è proprio questo… capire che, in fin dei conti, la nostra casa è anche ovunque si è accolti.