IC MAZZINI

News

 

Erasmus + : prima mobilità in Spagna

Nell’ambito del progetto Erasmus +, “With You, With Everybody”, dal 19 al 25 maggio 2019, si è svolta la prima mobilità con la partecipazione non solo dei docenti ma anche di un gruppo di studenti della Scuola Secondaria di I° grado. Sei ragazzi, quattro ragazze e due ragazzi, delle classi seconde del nostro istituto comprensivo, sono stati ospitati presso le famiglie di alcuni alunni frequentanti la scuola partner “C.E.I.P. Maria Montessori” Móstoles (Madrid, Spagna). Oltre ai nostri studenti, sono stati accolti presso le famiglie spagnole anche ragazzi delle altre due scuole partner del progetto (Grecia e Lituania).

Durante la mattina, i nostri studenti hanno partecipato alle attività didattiche della scuola ospitante mentre, nel pomeriggio sono stati impegnati in momenti organizzati o dalla scuola oppure autonomamente dalle famiglie ospitanti. Tra i vari impegni proposti, molto graditi dai ragazzi sono risultati la gimkana, svoltasi nel cortile della scuola nella mattinata di venerdì 24, e il ricco picnic, presso uno dei numerosi parchi presenti nella città, curato dai genitori ospitanti, nel pomeriggio della stessa giornata.

Questa esperienza si è rivelata molto positiva sia a livello didattico che umano. I ragazzi si sono molto bene integrati nell’ambiente sia scolastico che familiare e si sono creati dei rapporti di amicizia e di scambio che ci auguriamo durino nel tempo.

Viaggiare è sempre una grande scuola.

Agenda 2030: “facciamo 17 goal”

Anche quest’anno le scuole primarie dell’I.C. Mazzini hanno coinvolto i bambini in tante attività stimolanti e divertenti! Gli alunni che fanno parte del Progetto “Dalla terra alla tavola”,hanno aderito al concorso “Facciamo 17 Goal” in difesa dei comportamenti eco-compatibili e degli obiettivi previsti dall’Agenda 2030. Si è focalizzata l’attenzione sull’importanza del lavoro degli insetti impollinatori e,prendendo spunto dalla teoria della permacultura, hanno realizzato “bombe di semi” con terriccio,fertilizzante,argilla e semi vari che,una volta nati,agevoleranno il lavoro degli insetti. I bambini hanno lanciato le bombe negli spazi incolti della città coinvolgendo l’Assessore Calvani.

Tanti bimbi, tanti linguaggi

La classe 1A senza zaino del plesso Mazzini ha partecipato al progetto d’istituto “Amico libro” con dei lavori riuniti nel titolo “Tanti bimbi, tanti linguaggi”, inserendo tra essi un video in cui i bambini hanno recitato in LIS la storia dell’elefantino Elmer, diverso dagli altri nelle fattezze corporali, ma non per questo meno importante per il gruppo degli elefanti.

Il lavoro ha sensibilizzato il gruppo classe alla diversità come risorsa e ai valori dell’accoglienza, dell’ospitalità e della comunità, capisaldi del modello di scuola senza zaino!

La scuola che unisce… “L’invisibile filo della solidarietà”

Il 6 giugno 2019 presso il Cinema Teatro Astra si è tenuto lo spettacolo di fine anno della Scuola Primaria Cerretano. Protagonisti gli alunni, a cominciare dai bambini della classe 5^ che, vestiti da nonnetti, attraverso il flash back hanno ripercorso a ritroso episodi della loro vita fanciullesca.

Quindi una miriade di ricordi hanno fatto da sfondo al loro narrare. Si sono rivisti bimbi quando con i loro insegnanti hanno fatto visita alla Casa di Riposo Ciriaco Mordini per allietare con canti e balli, in un ‘atmosfera di “coccole”,  i nonnini ospiti della struttura. La classe 4, sulle note di “ Piccola anima”, ha ballato con le mascherine donate dalla “Lega del Filo d’ oro”, proprio vivendo sul palco  l’esperienza della cecità, donando una forte emozione al pubblico. Tutti gli alunni  delle classi hanno cantato brani e suonato, proprio con composizioni che hanno avuto come filo conduttore il tema della solidarietà, che durante l’anno è stato il cardine di ogni singola esperienza e di ogni progetto portato avanti dalla scuola. Grazie alla precedente recita natalizia, sono stati ricavati dei soldi che il plesso ha donato alla Croce Verde di Castelfidardo, al gruppo “Raoul Follerau” e alla  Caritas attraverso  una raccolta alimentare.

Nell’intersecarsi di lezioni, laboratori, uscite didattiche, il corpo docente con i relativi alunni ha lavorato sul tema della solidarietà: un filo sottile  che unisce  creando una rete di collaborazione e unione,  permettendo di assaporare la gioia del saper dare che conta più del ricevere  perché arricchisce il cuore.

Concorso “Il Bicicletterario”: premiazione di una nostra alunna a Minturno (LT)

Il 7 giugno 2019 si è svolta a Minturno in provincia di Latina la premiazione del concorso “Il Bicicletterario”, primo e unico premio letterario dedicato al variegato mondo della bicicletta. Eleonora Zitti, un’alunna della classe IIIA della Secondaria di Primo grado è stata premiata, ricevendo una menzione antologica all’interno della sezione Poesia/ragazzi per l’opera intitolata “Salgo sulla bicicletta”. 

Spetta inoltre un attestato di partecipazione anche agli altri otto alunni della classe IIIA  che hanno partecipato all’iniziativa, scrivendo testi in prosa e in poesia. Gli studenti coinvolti sono Giulia Amici, Yurij Bevilacqua, Thomas Biondini, Thomas Bellucci, Lorenzo Moroni, Giulia Spano, Michele Renni e Valentina Vivani.

Grande soddisfazione per tutto l’Istituto ed in primis per la docente coinvolta, la prof.ssa Sara Pierdominici che ribadisce: “Quando i ragazzi accolgono con entusiasmo le proposte didattiche e si mettono in gioco, diventano i veri protagonisti del processo di apprendimento ed è proprio allora che emergono le potenzialità degli alunni.”

Akka due ho

Ecco il video che i ragazzi del laboratorio pomeridiano di scienze della 3C della secondaria hanno realizzato assieme al Prof. Moscoloni con la collaborazione della Prof.ssa Scordino. Il video è stato ideato e realizzato nell’ambito del concorso indetto dal Miur sullo sviluppo sostenibile intitolato “Facciamo 17 goal. Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”.
Parole, musica e immagini a sostegno dell’uso consapevole della risorsa idrica in perfetto stile Hip-Hop… e con un pizzico di ironia!

 
 

Strade romane…in scatola

I bambini della 5^D tempo pieno del plesso Mazzini si sono trasformati per qualche ora in ingegneri e architetti, sperimentando la costruzione delle strade romane…in scatola! Con il sussidio di libri, mappe e video, abbiamo compreso l’importanza delle reti stradali per collegare il vasto territorio dell’Impero e per permettere il transito di persone e merci. Le strade dovevano essere funzionali, comode e resistenti. Sicuramente i Romani devono aver fatto un ottimo lavoro, poiché anche oggi possiamo osservare questo spettacolo ingegneristico. Per consolidare le conoscenze acquisite, è stato proposto l’approfondimento della tecnica di costruzione delle strade. Realizzare l’attività è molto semplice e divertente: occorrono una scatola trasparente, buste trasparenti, terriccio, ceci, orzo, zucchero e cicerchia. Ogni materiale è stato usato per formare uno strato: i ceci rappresentano le rocce più massicce poste alla base; orzo e zucchero, come sabbia e ghiaia, compongono lo strato intermedio; per finire, il lastricato di pietre levigate creato con la cicerchia.

       

 

 

 

Green day

Il 18 maggio 2019 gli alunni della classe quinta Cerretano insieme ad alcuni alunni della scuola Sant’Anna e Soprani, hanno effettuato un’uscita didattica al Monumento All’Alpino in Piazza XXV Aprile di Castelfidardo, in occasione del Green Day organizzato dal Lions Club Castelfidardo in collaborazione con l’Amministrazione Comunale. Questa giornata è stata dedicata alla pulizia del luogo per trasmettere ai bambini l’importanza di salvaguardare l’ambiente: elemento essenziale e imprescindibile per garantire i futuro dell’umanità.
Oltre al Presidente del Lions Club Donato D’Angelo, sono intervenuti il Sig. Eugenio Paoloni della Fondazione Ferretti e l’Assessore all’ambiente Romina Calvani che hanno sensibilizzato i bambini parlando di quanto sia sempre più importante diffondere e sostenere la cultura dell’ambiente.
I bambini , muniti di guanti, cappellini, divise ed appositi sacchetti, hanno raccolto tutta la sporcizia presente, notando come il parco fosse pieno di immondizia, mentre il cestino dei rifiuti era praticamente vuoto.
Al rientro a scuola i bambini hanno scritto delle riflessioni:
   
 

Flashmob #200infinito

il flashmob in occasione del bicentenario de “L’Infinito” di Leopardi.

Dopo lo studio approfondito delle opere del poeta recanatese e la visita dello scorso 16  gennaio ai luoghi leopardiani, le classi terze della Secondaria di Primo Grado partecipano con entusiasmo alla sfida di “#200Infinito”, un’idea di Olimpia Leopardi, accolta poi dal MIUR e diffusa su tutto il territorio nazionale per celebrare i duecento anni della poesia più famosa di Giacomo Leopardi.

Ma cos’è “#200Infinito”? Un flasmob, un evento collettivo, una lettura corale e simultanea dei versi de “L’Infinito”…? Tutto questo e molto di più: è un’occasione per celebrare la potenza universale della poesia attraverso il coinvolgimento attivo dei ragazzi con l’utilizzo dei nuovi media (web e social network).

L’evento, come da programma,  si svolge il 28 maggio 2019 alle ore 11.30 a Recanati ma  contemporaneamente in tutte le piazze italiane, dato che ciascun istituto scolastico aderente realizza una diversa iniziativa da documentare con un video, che sarà poi diffuso attraverso i canali web/social ufficiali. E’ necessario utilizzare l’hashtag #200infinito e la menzione alle pagine ufficiali @miursocial e @casaleopardirecanati. Inoltre sia i ragazzi che tutti i cittadini, potranno partecipare al social contest su Instagram dedicato all’iniziativa. Agli utenti verrà chiesto di condividere le loro stories al momento dell’appuntamento, seguendo i seguenti passi: dovranno recitare in video il verso preferito de “L’Infinito”, inserire l’hashtag #200infinito e la menzione alle pagine ufficiali @miursocial e @casaleopardirecanati, pubblicare le stories sul proprio profilo Instagram. Durante la giornata una selezione dei video verrà condivisa sul canale Instagram del MIUR.

Il video realizzato dagli alunni delle classi IIIA – IIIB – IIIC della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto “Mazzini” ha l’intento di richiamare alla mente le diverse forme di infinito: l’infinito spaziale del paesaggio leopardiano (i monti Sibillini), l’infinito matematico (∞), l’infinito uditivo (silenzio), “L’Infinito” poetico (i versi della poesia di Leopardi) e infine  attraverso il “passaggio di palla” quello social (la condivisione sulla rete). Si ringrazia per la preziosa collaborazione il prof. Federico Moscoloni.

#200infinito

@miursocial

@casaleopardirecanati